Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie e eventi > Vacanze intelligenti? Attenti sulle strade!

Vacanze intelligenti? Attenti sulle strade!

11.08.2023

Il numero degli incidenti stradali e delle vittime Ŕ in preoccupante crescita. In vista del picco di affollamento sulle strade previsto nei giorni cruciali dell’estate il presidente ACI Lecce Francesco Sticchi Damiani lancia un appello agli automobilisti. "Prestate la massima attenzione alle norme e ai comportamenti salvavita. Il nemico numero uno non Ŕ il traffico ma la distrazione"

il nemico numero uno non il traffico la distrazione cit Francesco Sticchi Damiani.

Estate Ŕ sinonimo di vacanze, lo sanno bene i milioni di italiani e di stranieri che si mettono in viaggio lungo l’intera penisola. Con lo scopo di evitare il nemico numero uno, ovvero il traffico, la prioritÓ sembra essere la ricerca del pi¨ comodo viaggio possibile, optando per partenze "intelligenti", con grande e spesso meticolosa attenzione alla scelta degli orari meno frequentati e allo studio di percorsi alternativi. La tensione di lunghe code ed ore di viaggio per chi Ŕ abituato a pochi spostamenti cittadini, il desiderio di velocizzare l’arrivo e, soprattutto, le tante possibili distrazioni, creano tuttavia la tempesta perfetta per scatenare gli incidenti stradali. E mentre in questo periodo i pi¨ si scandalizzano e discutono sui costi esagerati di "lettini" e "frise", per qualcuno le vacanze sono rovinate per sempre. Il bollettino di guerra sui giornali Ŕ quotidiano e i dati sull’incidentalitÓ stradale ACI sono impietosi con in media quasi 9 morti e oltre 600 feriti ogni giorno. "Siamo consapevoli che Ŕ in atto una vera e propria emergenza sulle nostre strade ed Ŕ necessaria una riflessione collettiva per scongiurare un calo del livello di attenzione sul tema della sicurezza stradale" - dichiara il presidente dell’Automobile Club Lecce Francesco Sticchi Damiani

Ad un’analisi pi¨ approfondita dei dati, emerge che nel 2022 la maggior parte delle vittime, in aumento del 9,9% rispetto al 2021, si trovano nelle fasce di etÓ tra i 0-14 anni (+39,3% rispetto al 2021) e tra i 60-64 anni (+ 35,5%). La distrazione resta la prima causa degli incidenti. "Con l’obiettivo ambizioso di invertire le tendenze riportate - commenta Sticchi Damiani - l’AC Lecce si impegna incessantemente con azioni mirate di sensibilizzazione, di educazione e di sicurezza stradale, in un fattivo lavoro di squadra con le istituzioni del territorio". 

Francesco Sticchi Damiani presidente AC Lecce

Solo nella prima parte del 2023 sono stati circa 1500 i bambini e i ragazzi nel territorio comunale di Lecce e della provincia interessati da corsi erogati in tutte le scuole (dall’infanzia alle secondarie di secondo grado) e da iniziative ludiche e dinamiche finalizzate alla sensibilizzazione sul tema del rispetto delle norme del Codice della Strada, organizzati dall’AC Lecce. 

"Proseguendo il lavoro giÓ consolidato - aggiunge il presidente-, l’AC Lecce sta programmando ulteriori iniziative che coinvolgano anche altre fasce di etÓ a rischio, come quella dai 60 ai 64 anni, con progetti che includano bambini e genitori e bambini e nonni". 

Le attivitÓ saranno finalizzate ad un ripasso delle norme del Codice della strada e alla fruizione di corsi di guida sicura per chi ha conseguito la patente in un’epoca in cui la mobilitÓ e gli stessi veicoli erano diversi da quelli attuali. Particolare attenzione sarÓ anche dedicata agli utenti deboli della strada e agli stranieri. sempre considerando anche il profilo della sostenibilitÓ.

"L’incidente Ŕ un attimo, un terribile attimo, e tutti coloro che ne sono coinvolti, tre minuti prima non pensano certo che possa accadere. Agli automobilisti, turisti, vacanzieri e pi¨ in generale tutti coloro che affol-leranno le nostre strade in questi giorni cruciali dell’estate, rivolgo un appello importante: osservate la massima attenzione e rispettate le norme ed i comportamenti salvavita. Il nemico numero uno del viaggio non Ŕ il traffico, ma la distrazione!".